sabato 3 maggio 2008

Il peggio di Dublino – Parte seconda


  • La provincialità
Sarà anche bello uscire la sera e trovare visi conosciuti per le strade del centro o nei soliti locali come se si abitasse in un paesone. Però devo ammettere che non trovare un ristorante aperto dopo le undici di sera o un cinema con spettacoli dopo le nove mi esaspera. Inoltre i vari festival sono mediamente modesti, le nuove tendenze musicali e fashion non nascono certo qua, l’alimentazione e l’abbigliamento sono una parodia del modello inglese, le associazioni culturali latitano, i negozi chiudono alle diciotto, nonostante i prezzi lo standard dei ristoranti e decisamente basso, esistono tanti immigrati che però raramente riescono a dare un contributo sociale e culturale alla città come e' accaduto e accade ancora a Londra, Parigi o New York. A volte si cade anche nel ridicolo; come durante la "notte bianca" dublinese che qua chiamano "Culture Night". Tutto finiva la scorsa edizione alle 22, ora in cui nelle altre capitali europee la festa non era ancora iniziata.
  • Irish time
Per “irish time” da queste parti si intende l’abitudine irlandese di arrivare in ritardo. Ad alcuni italiani questa cosa piace e li fa sentire a casa. Il trovarmi un report promesso martedì il giovedì o l’andare a un ristorante per una cena prevista alle 7pm e poi inziare a mangiare alle 8:30 a me invece infastidisce. 

  • I prezzi
800 euro al mese una camera singola in centro. 5 euro una pinta di Guinness. 90 euro una cena per due in un’enoteca. 12 euro il ticket per i 3 kilometri di tunnel dal Docklands a Dublin North. 40 euro un tacco per un paio di scarpe in pelle. 2 euro un biglietto del bus. 1.50 euro una melanzana. 20 euro un taxi per fare quattro kilometri. 52 euro il biglietto treno A/R Dublino Belfast. 16 euro una bottiglia di pessimo Cabernet alla Tesco.

  • Dublin Airport
L’aeroporto di Dublino rappresenta perfettamente il contrasto tra andamento dell’economia e quello delle infrastrutture. Nonostante l’ottimo utilizzo delle risorse europee, l’Irlanda non è riuscita a dotarsi di dignitose infrastrutture capaci di supportare l’incredibile sviluppo dell’economia degli ultimi anni. Le strade interne sono strette e con curve nonostante gli spazi pianeggianti. Dublino-Galway in tre ore e mezzo in treno e quattro ore in bus. Non esistono colleganti via mare tra le città irlandesi. L’aeroporto di Dublino è il peggio. Indecoroso e inadeguato. Un grosso shopping center cafone che si sta sviluppando (peraltro solo ora con la crisi economica già arrivata) a forma di piovra con nuovi tentacoli che che si aprono ogni mese apparentemente senza una visione comune. I negozi aprono dopo le otto e chiudono prima delle ventidue (cioè quando parte e arriva il grosso degli aerei low cost), non esiste nessun collegamento su rotaie per il centro. E se arrivate dopo le ventitré non pensate di trovarvi bus che vi aspettano. Dovete fare un paio di ore di code all’aperto in attesa di un taxi.
  • National Museum of Ireland
Il National Museum of Ireland a Dublin sette è uno dei peggiori musei che abbia mai visto. Un’accozzaglia di teche con vecchi costumi, anticaglie, porcellane, antiquariato senza un’idea d’insieme. Sorprendente che la maggior parte dei percorsi finisca in un cul de sac e quindi vedi (controvoglia) le stesse esposizioni più volte. Particolarmente deprimente l’esibizione sulla storia del denaro, con tante monete buttate alla meno peggio su astucci scoloriti. Più adatta a Disneyworld la Sea Stallion (una riproduzione di una nave vikinga) esposta nel giardino interno. Il cappuccino nel caffè interno à imbevibile.
Pic: Boyne Street, Dublin
Song: Creedence Clearwater Revival – Bad Moon Rising
Link: www.dublinairport.com

41 commenti:

Vaniloqui ha detto...

non entro nel merito del post pero' mi sembrano un po sovrastimate le cifre nel paragrafo "prezzi".. per la precisione l'autobus costa 2 euro solo se attraversi Dublino da cima a fondo.. per corse normali 1.05euro fino a tre fermate altrimenti il biglietto normale costa 1.50. In merito ai taxi ad esempio con 20 euro fai dublino centro aeroporto.. max 25 euro.. e sono mooooooolto di piu di 4 km, piu di mezz'ora di taxi.. e cmq sempre dall'aeroporto di notte ogni 60min ci sono i nightlink che ti portano i centro con 7 euro.. la guinness si trova anche a 4 euro un po ovunque, poi ovvio ci sono alcuni che arrivano fino a 5 ma sono una minoranza.. in merito alla singola in centro dipende cosa intendi con il termine "centro", io abito a 20 min a piedi da tb (10min se prendo l'autobus che passa ogni quarto d'ora) e pago 450 con bagno in camera (singola ovviamente con letto matrimoniale).. potrei farne altri di esempi ma il concetto è che chi vuole risparmiare ci riesce.. poi se prendi la prima cosa che ti capita sottomano allora i prezzi sono quelli che dici tu..
a presto
Vaniloqui

lukipela ha detto...

concordo con quello che dice Vincenzo e aggiungo che il capitolo prezzi non e' molto esatto, perche' Dub e' meno costosa di Milano, non penso che altrove ti pagherebbero quanto ti pagano qua, vale sia per te che per tutti gli altri che lavorano a dublino. Quindi se il capitolo prezzi si fosse chiamato 'costo della vita' sarebbe stato meglio.

Certo altrimenti potresti fare un post sui prezzi bulgari e andiamo a lavorare tutti in bulgaria visto che si 'risparmia' e che l'affitto costa cosi' poco

antonio ha detto...

quello del commento di prima ero io, maledetto gmail

Donal ha detto...

I prezzi riportati mi sembrano troppo altini (si trovano singole anche a meno di 800 euro se ci si accontenta) pero' certamente Dublino e' piu' cara di Milano. Qualche giorno fa leggevo su corriere.it la classifica delle citta' piu' care d'europa. Dopo Londra e Oslo c'era Dublino. Dublino costa all'incirca come la carissima Londra. Le differenze sono forse l'affitto (piu' caro a Londra) e gli alimentari (piu' cari a Dublino soprattutto frutta e verdura fresca).

utopie ha detto...

ragazzi i prezzi indicati sono mia diretta esperienza non li ho letti su eurostat on in qualche forum forviante.
Ci vorrebbero alcuni post di spiegazione ma cercando di essere sintetico:
1)i bus sono tra i peggiori al mondo (occidentale). qualcuno che lo ha usato per sole 3 fermate non lo ho mai conosciuto (si fa prima a piedi). Si usa per lunghi percorsi di solito.
2) Quando lavoravo in un business park e non vivevo in citycentre prendevo il taxi almeno 3 o 4 volte alla settima. Ci spendevo metà stipendio e i prezzo oscillava in più o meno anche del 80% per lo stesso tragitto (di solito i tassisti si perdevano prima di trovare la mia casa in Artane!). Ad ogni modo i prezzi sono simili a quelli italiani (che come pensa si sappia grazie al nostro belpaese corporativo sono i più costosi d'Europa).
3)Mai visto insegne nightlink in aeroporto, ma non metto in dubbio quel che dice vincenzo. Ad ogni modo aspettare un bus (di cui non si sa la fermata) un' ora non mi pare un servizio adeguato.
4)I prezzi di camera, pinta e altro si riferisce al centro città (cioè quella parte della città delimitata dal Liffey, il quartiere medioevale, i docklands e il grand Canal, cioè grosso modo dublin 2). E' ovvio che che se si va a vivere in periferia o in quertieri popolari i costi sono inferiori. (Provatemi a trovare una camera decente a Dublino 2 per meno di 700/800 euro e me la prendo io per poi subaffitarla a 900!)
5)Dublino costa parecchio più della comunque costosa Milano e si può sicuramente rapportare a Londra (dove però i salari sono maggiori di quelli irlandesi). Che poi gli stipendi siano da queste parti il doppio che in Italia è un altro discorso (con 2000 euri netti al mese in Italia - specie se vivi e lavori in città medio o piccole del centro sud - sei un fortunato riccone, in Irlanda - e specie a Dublino - con quella somma sei quasi sulla soglia della povertà e credo si abbia diritto anche ad aiuti statali).

Carlotta ha detto...

40 euro per un tacco e' un furto! Ma mauri tu paghi 800 euro per una stanza?
Eppoi non parli della sanita' irlandesi. Mi hai raccontato storie terrificanti su questo. Pensavo di trovarlo nel "peggio".

Slyfer ha detto...

Ciao, volevo chiedere approfondimenti sul discorso stipendi.
In italia un ingegnere (info, elettronico, o tlc) prende 1000 netti circa (senza straordinari....con 1 ora in piu' al giorno vengono +100/mese). Da 1 marzo prende 1060 circa grazie al nuovo contratto metalmeccanici. Credo che la tipologia di contratto piu' comune sia CCNL metalmeccanici industria impiegato 5° livello.
Ora veniamo alle uscite: facciamo finta di avere un affitto (minimo 600 euro in citta' media...e le spese sono escluse se non erro), macchina (100euro di benzina + assicurazione e bollo), facciamo che siamo dei guru e non mangiamo ne' ci divertiamo. Viviamo cosi'.
In IRlanda a quanto ho letto guadagni almeno il doppio, ma le spese NON sono doppie. Diciamo che spendi il 20%, ma avendo un 100% dovrebbero rimanerci pure 200 euro al mese.
Dico male?

utopie ha detto...

io per la mia stanza pago meno di 800 euro solo perche' le mie 2 coinquine per l'"onere" di vivere con me mi pagano buona parte del rent. Nel mio stesso complesso un ricercatore americano che vive in una casa speculare alla mia per mia stessa stanza (cmq bella stanza, grande con double bed e bagno en suite) paga 825 euro + bills.

Sulla sanita' ci dedichero' un post. In ogni caso questo post riguarda Dublino dove la sanita' e' forse un po' meno peggio della drammatica situazione generale.

slyfer dici bene.

Slyfer ha detto...

Ok, io sto in italia posso solo dirti come evolve la situazione qui. Solo tre esempi:
1) pane, pasta, latte...cose primarie. In 3/4 mesi aumenti a doppia cifra, ovviamente stabilizzati (in Italia, se una cosa sale, non scende piu')
2) benzina, da 1,27 a 1,47 in 2 mesi, cose da guerra civile, praticamente sale costantemente 1 cent ogni 2 settimane, se il petrolio scende chissa' perché non scendono i prezzi (almeno nell'immediato...quando aumenta invece aumentano subito, il che e' una truffa, poiché il carburante stockato e' stato pagato meno, ma viene rivenduto aggiornato)
3) dal 1° maggio, +0,50euro su autostrade. Io pagavo 1,40 per 50km, ora pago 1,90euro. Solo +30%. Onesto.

Per quanto brutto possa essere in Irlanda, secondo me complessivamente non te la spassi male...Cioe' qua sta diventando insistenibile la cosa...Vediamo che combinera' il Berlusca....gia' abolendo il bollo auto io risparmierei 240 euro all'anno (ho un golf 1,6 FSI)...

Slyfer ha detto...

edit: 1,40 era per la tratta mestre - san dona'...dovrebbero essere una quindicina di kilometri.

Vaniloqui ha detto...

la zana che hai descritto come centro diciamo che è al massimo un cerchio con raggio di non piu di 15/20 min a piedi.. quanto costa la vita a milano nell'arco di 15/20 min a piedi dal duomo? ed a roma a 15/20 min a piedi da piazza Navona o fontana di Trevi?
Vaniloqui.

utopie ha detto...

beh che roma e milano siano città care è certo. Ci ho vissuto in entrambe e posso confermarlo. Però Dublino è più cara (anche le statistiche lo confermano mi sembra).
In tutto questo la cosa più incomprensibile mi pare la grossa differenza di salari per un costo della vita comunque non troppo diverso nelle città menzionate. A parte quelli che hanno uno stipendio "irlandese" (alcuni per merito i più per raccomandazione) i nostri coetanei che in Italia vivono con 1000 euro o poco più cosa aspettano ad andare all'estero o a fare una rivoluzione?

Eleonora ha detto...

Dublino e' molto piu' cara di Milano. Sono cresciuta all'ombra della Madonnina e noto sempre con orrore il divario dei prezzi fra le due citta'. Dublino e' anche piu' cara di Londra dove, se non altro, si trova maggiore scelta (c'e' piu' concorrenza in tutti i settori).

La sanita' irlandese fa ridere (per non piangere).

Mangiare fuori a Dublino e' proibitivo. €100 in due per una cenetta modesta in un ristorante italiano? Pazzesco! €23 per una caraffa da un litro di vino della casa?

Volendo si trova da vivere anche per €375 al mese ma in quali condizioni? Anche il costo delle case e' alle stelle rispetto all'Italia.

antonio ha detto...

eleonora i prezzi per mangiare fuori non sono quelli che dici tu, te l'assicuro.
Con 100 eu non mangi di sicuro 'modestamente', poi non so che posti frequenti, chiaro.

Comunque, noto che si continua a parlare a vanvera senza citare statistiche ufficiali

valery ha detto...

per mangiare piu' che decentemente non bastano certo 100 euro a dublino. Gia' solo una bottiglia di vino ti costa 30/40 euro.
Marlon Brando citacele tu un po' di statistiche ufficali...

markus ha detto...

forse per marlonbrando mangiare bene fuori significa prendere lo shake alla banana dopo il McMenu.

Eleonora ha detto...

@ Valery & Markus: Grazie, ragazzi.
@ Antonio: Non mangio certo a The Lobster Pot o al Bella Cuba, dove gia' nel 1995 si pagava £250 (Sterline al tempo) per una cena per due (fonti di amici, io non me lo potevo permettere). Certi, magari tu nel 1995 vivevi ancora in Italia ;) Il locale in questione e' un modesto ristorante italiano a Temple Bar. Perche' non ci dai tu delle statistiche? Magari consulta il Sole 24 Ore and then get back to us :)

ஜღBaRbYღஜ ha detto...

bhuahuahuaua, tanto per vostra conoscenza, questo week end marlon brando se ne va a mangiare vicino Pisa, al ristorante di Vissani. Vi consiglio di dare un'occhiata ai prezzi

http://www.vissani.net/

e voi che fate? venite a dublino per andare a mangiare al ristorante italiano a temple bar??

Altro che McDonald......

antonio ha detto...

eleonora: se tu vai al ristorante italiano di temple bar, di temple bar, ripeto, di temple bar, ti rendi conto che stai facendo la turista vero? E ovviamente mangi come una turista, cioe' male, e paghi come una turista, tanto.

Riguardo le mie statistiche dei ristoranti non ho bisogno di prendere il sole 24 ore in mano visto che sto da due anni e passa a Dublino e vado spesso a mangiare fuori sia perche' mi piace sperimentare che provare.

Cmq, to cut a long story short, ti citero' qualche posto secondo me buono dove mangi con meno di cento euro per due, e non sono mai rimasto insoddisfatto.

Ciao Bella Roma, Dunnes e Crescenzi cucina italiana, Yamamori giapponese, Salamanca spagnolo ok, oppure la Paella e' anche buona da Da Pino in Parliament Street, Mermaid Cafe' mi dicono, ma ancora lo devo provare, Winding Stairs nel nortsoid, acapulco messicano, e poi insomma guardati menupages.ie, ci sono ristoranti e menu con prezzi, fai un po' di somme e vedi tu quanto puoi arrivare a spendere.

Poi e' ovvio che se cerco l'*eccellenza* in cucina di sicuro non vado al Lobster Pot o al Bella Cuba, ma mi oriento verso posti decisamente migliori

Eleonora ha detto...

@ Antonio: Carissimo, credo che dopo 16 anni di vita a Dublino mi riesca un tantino difficile sentirmi una "turista". Secondly, questo particolare ristorante - which happens to be located in Temple Bar - é uno dei migliori a Dublino (o in Irlanda). Certo, dirai tu, potrei anche mangiare italiano a casa ma a volte mi rompo di cucinare, capita.

Conosco www.menupages.ie ma grazie per il consiglio :)

I prezzi che io e altri abbiamo citato non sono inventati.

É chiaro che si possa cenare fuori spendendo meno di €100 ma hai voglia a trovare un posto che non ti serva le trenette col coleslaw :)

antonio ha detto...

E dall'alto dei tuoi 16 anni a Dublino mi diresti qual e' questo ristorante italiano a temple bar che e' uno dei migliori in Irlanda? Cosi', tanto per sapere

Eleonora ha detto...

Antonio, non apprezzo particolarmente il tuo tono di sfottò quindi, dato che te la tiri tanto da fine conoscente delle cucine mondiali, ti sfido a trovarlo da solo questo ristorante.

Sorprendimi :)

Ti do una dritta: non é Boccaccio.

ஜღBaRbYღஜ ha detto...

cara eleonora, siccome sono curiosa anch'io di questo ristorante, visto che ne parli cosi' bene vorrei proprio andare a trovarlo. anche se, tornando in topic, non mi sembra di far si che un solo ristorante (italiano tra l'altro) faccia da traino a tutti gli altri e porti a 100e una cena per due in tutti i ristoranti (italiani e non) di dublino.
Se poi non ti senti di nominarlo a me viene il dubbio che stai solo provando a tirare un sasso nell'acqua e a fare un po di flame, giusto per innalzare il numero dei commenti su questo post. ma si sa, sul web potrebbe nascondersi chiunque dietro una tastiera...
Regards.

Eleonora ha detto...

Avete ragione, mi avete beccato! Non sono una donna ma un uomo, il gestore del ristorante di cui parlo. Anzi no. Sono una turista svizzera che é stata raggirata. O meglio, sono davvero io ma il prezzo me lo sono sognato, deve essere stato durante uno dei miei tanti blackout :)

lobo ha detto...

solo per contestare una GRAN CAZZATA di questo post

i negozi all'aereoporto di dublino sono aperti almeno dalle 6 (ho preso svariati aerei alle 7 di sabato, ho gli scontrini se cacate il cazzo) e fino almeno alle 23:30 (ho gli scontrini pure qua

e smettetela di lamentarvi del costo della vita, non e' l'italia non hanno le verdure e fondamentalmente il prodotto nazionale qua e' la cirrosi epatica quindi c'e' poco da lamentarsi

utopie ha detto...

mi fa piacere che i miei post stimolino il dibattito ma gradirei se non si alzassero i toni. Mi riferisco a valery, markus, lobo, barby e antonio che mi pare hanno avuto reazioni eccessive. se antonio ha statistiche da proporci ce le segnali, in caso contrario e' inutile e pretestuoso che ci accusi di raccontare favole non documentate.
Nel mio caso specifico mai mangiato a temple bar e non frequento ristoranti italiani, ecoteche o pizzerie, ma i 90 euro citati si riferiscono a una cenetta a due fatta la settimana scorsa con una bottiglia di vino 1 starter, 2 main course, 1 caffe' (e un fetta di torta divisa in 2) al dunnes e crescenti che proprio antonio citava come economico (e in effetti lo e' rispetto ad altri ristoranti di lusso di dublino con main course da 50 euro).
lobo: all'aeroporto forse alle 6 e' aperto qualche bar. io i negozi alle 6 o alle 23.30 non li ho mai trovati aperti e l'aereo lo prendo almeno 1 volta al mese, di solito in orari low cost...

antonio ha detto...

Utopie quindi hai speso meno di 100 eu e non ti hanno servito le trenette col coleslaw, incredibile.

Le mie statistiche sono i nomi dei ristoranti che ho fatto dove si mangia con meno di 100 eu in due.

utopie ha detto...

alla faccia delle "statistiche ufficiali" che ti lamentavi mancassero! se per quello anche all'abrakadabra si mangia con meno di 100 euro!
con meno di 100 euro a dublino si mangia di solito poco e male. potrei fare dozzine di esempi, ma per rimanere al dunnes e crescenti, ci sono stato 2 volte. la prima volta mi hanno servito un risotto scottissmo e l'ultima volta 93 euro per delle bruschette ai fagiolini e una insalta di mozzarella di bufala con pomodori mollicci e' una bestemmia. se pago quasi 100 euro per una spartana e affollata enoteca italiana almeno voglio prodotti freschi e cuncinati come si deve. se no meglio i kebab dell'abrakadabra.
Accidenti come mi mancano le taverne milanesi di via sarti e di citta studi...

antonio ha detto...

Vorra' dire che me ne faro' una ragione, continueremo a mangiare bene in due e spendere meno di 100 eu, cmq se vuoi qualche volta ti porto in uno dei ristoranti che ho citato e mi fai sapere se si mangia poco o se si mangia male.

utopie ha detto...

anche se non frequento molto ristoranti italiani all'estero tranne ciao bella roma ho testato i posti che citavi di tutto l'elenco salvo per qualita' Da Pino (ottima pizza e ottimo servizio, peccato per le tovaglie color salmone) e il Yamamori (soprattutto il primo, il secondo non merita viste) che non costa in effetti eccessivamente per offrirti cucina discreta giappopnese. Il Salamanca e la Paella sono dei tapas bar veloci e ci credo costino poco per essere ristoranti (costano invece uno sproposito per essere tapas bar veloci, nanche a Londra ho visto prezzi cosi'). Al Mermaid Cafe' ci ho fatto un brunch 2 mesi fa e ho speso, se non ricordo male, quasi 30 euro, altro furto per una colazione abbondante. Non credo tornero' piu' in quel locale tipicamente "turisti da temple bar". Conclusione: qualita' mediocre, prezzi elevati. Poi esistono molti altri locali meno famosi, centrali e turistici di quelli citati, che permettono una sopravvivenza culinaria anche a Dublino di cui parlero' in un prossimo post. Ciao.

ஜღBaRbYღஜ ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
antonio ha detto...

Il tuo giudizio sull'"ottima pizza" di Da Pino mi ha fatto capire i tuoi gusti culinari, come volevasi dimostrare =)

ஜღBaRbYღஜ ha detto...

beh se ti va, dai un'occhiata al mio ultimo post, dove ho stilato una prima lista di locali in dublin da me provati. magari ci siete stati anche voi e avete opinioni diverse. magari un giorno si ci potrebbe andare tutti insieme e vedere cosa ne esce fuori :D

utopie ha detto...

ho letto il tuo post barbi. interessante. devo provare asap Alilang Korean Restaurant/

ஜღBaRbYღஜ ha detto...

:D e quello e' solo l'inizio! cmq ti ho aggiunto al blogroll. pensavo di averlo fatto prima invece mi sono accorta che mancavi all'appello! cmq, buon inizio di settimana!

Davide ha detto...

Salve a tutti,
ho ricevuto un offerta di lavoro dall'Irlanda e volevo porvi qualche domanda. Dato che mi sembra appurato che il costo medio di una cuccia non sia inferiore a 650 €/mese e che per il resto la vita costi mediamente un pò + che in Italia (la mia Italia nn è né Roma né tantomeno Milano), potreste dirmi qual'è la percentuale di stipendio lordo che ci ritrova in tasca (netto)?
Il settore in cui cerco lavoro è il turismo (TO, DMO, Hotels). Nel sito Internet dell'ente statistico irlandese ho visto che lo stipendio medio lordo del settore è di poco inferiore ai 500 €/mese. Potete darmi qualche informazione in merito?
Grazie

Eleonora ha detto...

@ Davide: Dipende prima di tutto dall'età e dal tuo livello di esperienza. Uno stipendio medio parte dai 26K/28K lordi all'anno. Ogni anno c'é un aumento di stipendio basato sulla tua performance. La paga minima sindacale é €8.65 all'ora http://citizensinformation.ie/News/do-you-know/do-you-know-october-2007/what-is-the-current-minimum-wage-is-it-20ac6-50-20ac8-30-or-20ac8-65/?searchterm=wage

Davide ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
robs77 ha detto...

ciao a tutti!con una vagonata di emozioni contrastanti mi sono iscritta a questo blog tentando di ricevere notizie positive su come vivere 'felici' a Dublino visto che io e la mia famiglia (4 elementi in tutto più un felino)stavamo pensando con tanto entusiasmo di trasferirci a Dublino.Stanchi della lentezza burocratica,dei salari bassi,della maleducazione io e la mai dolce metà,abbiamo pensato,dopo una breve vacanza di trasferirci...
a sentire qlcn di voi è una tragedia la vita a dublino..che ne so...ditemi voi...robs

Slyfer ha detto...

ma pensi che Dublino sia il paradiso??? Vacci allora! Vedrai come rimpiangerai l'italia

utopie ha detto...

cara robs77 io non credo che esistano paradisi, ma luoghi che che noi creiamo tali. conosco tanti italiani che vivono male a dublino perche' vivono male dublino. siamo noi che trasformiamo il mondo che viviamo. in questo momento in italia onestamento pero' non vedo grosse possibilita' di cambiamento o miglioramento. l'irlanda sta vivendo (come tanti paesi nel mondo) un brutto periodo dal punto di vista economico e occupazionale, ma e' sempre meglio che in italia. magari prima di buttarti cerca di capire se oltre le positive energie l'irlanda pu' darti i soldi per pagare affitto e i vestitini per i bimbi e prova a valutare anche altre possibilita' (UK, scandinavia, spagna, etc.).